Centro Neuropsicologico dell'ASMV Pavia-Vigevano - La visita neurologica

La visita neurologica


Come si svolge:
la valutazione ha una durata di circa 30 minuti: coniuga una sintesi anamnestica e l'esito dell'esame obiettivo neurologico con lo scopo di identificare e descrivere la natura e l'entità dei problemi di salute di natura fisica potenzialmente pregiudicanti l'autonomia funzionale del paziente durante la visita. Sarà somministrata una breve batteria testistica in cui verrà valuto il grado di autonomia e dipendenza nelle attività quotidiane (ADL, IADL, INDICE BARTHEL).

Cosa viene valutato:
L'esame obiettivo neurologico si costituisce come un'integrazione di una visita medica generale. Vede in particolare la valutazione approfondita di alcune funzioni:

  • Funzioni nervose superiori (sono le funzioni che consentono la comunicazione, la gestualità, il riconoscimento e l'identità del proprio corpo)
  • Andatura e posizione (postura) (esecuzione di movimenti alternati degli arti secondo uno schema ben preciso; è presupposta l'integrità delle funzioni vestibolari, visive e propriocettive, riguardanti la posizione ed i movimenti del corpo nello spazio).
  • Valutazione nervi cranici
  • Estremità: tono, trofismo, forza, riflessi, coordinazione sensibilità

Naturalmente il tipo e la completezza dell'esame obiettivo neurologico, con l'eventuale esecuzione di più o meno prove, sono individuate dal neurologo di caso in caso in base alla natura del problema clinico.

Cosa portare alla visita:
Il paziente dovrà essere sempre accompagnato dal caregiver di riferimento al fine di inquadrare la situazione clinica del paziente. Sarà necessario avere a disposizione la refertazione clinica del paziente. Per uno svolgimento ottimale delle prove sono richiesti occhiali da vista e protesi acustiche, in caso necessarie.